LAVORARE IN MANICOMIO

LAVORARE IN MANICOMIO

Il filmato realizzato da Silvia Folchi, Antonio Bartoli e Maria Luisa Valacchi con la supervisione di Francesca Vannozzi è stato presentato lo scorso 6 dicembre nell’evento finale per la celebrazione del bicentenario della fondazione del San Niccolò. Oltre ad alcune immagini mozzafiato di Siena ed in particolare della zona di Porta Romana riesce, attraverso un sapiente montaggio, a far intuire la parabola della vita di questa importante istituzione senese. Soprattutto del suo ultimo periodo con la lenta transizione che va dalla legge 180 (1978) fino alla la definitiva chiusura (1999).

Il nostro blog molto volentieri lo pubblica nella sezione video come testimonianza di quel periodo e dei temi ad esso connessi.

I lavori al quartiere Conolly

I lavori al quartiere Conolly

In maniera discreta, senza alcun annuncio roboante (a volte, infatti, gli annunci sarebbe meglio darli … dopo), sono iniziati da circa un mese i lavori di ripristino delle coperture per il quartiere Conolly.

Probabilmente nessuno, eccetto coloro che abitano e lavorano lì vicino, se n’è accorto data la posizione defilata dell’immobile, a mezza costa della collina dei Servi, là dove l’architetto Azzurri lo volle, seguendo le indicazioni dei direttori Livi e Palmerini, perché i malati “clamorosi” disturbassero meno la città, a quei tempi ma forse anche adesso, lontana. 

Continua a leggere

Bambini in manicomio

Bambini in manicomio

Il 20 di aprile, ancora all’Orto de’ Pecci, si svolgerà un’altra delle serate dedicate al bicentenario del San Niccolò. Questa volta sarà dedicata ad un tema interessante e controverso come è quello della presenza dei bambini in manicomio. Una presenza che si registra fin dagli ultimi decenni dell’Ottocento e che il manicomio di Siena istituì fra i primi in Italia.

presentazione Vasco

il titolo della relazione

Ne parlerà Costante Vasconetto che con l’ausilio di vecchie foto e documenti ci guiderà attraverso la piccola storia di questo settore. Che in qualche modo pare ricollegarsi alla grande storia dei “gettatelli” del Santa Maria della Scala nel solco della conosciuta tradizione solidaristica di Siena.

 

O.P. 17

Appuntamento, dunque, all’Orto de’ Pecci per venerdì 20 aprile, ore 18.

*   *   *

Si informa inoltre che il libro “Il villaggio delle anime perse”, presentato a Marzo, è ormai disponibile (al prezzo di 12 €)  in tutte le librerie cittadine e, previo ordine, anche in quelle di altre città.

0 Copertina_Il villaggio delle anime perse

 

“Il villaggio delle anime perse”

“Il villaggio delle anime perse”

Giunge a conclusione in questa settimana il progetto di raccolta delle migliori storie del San Niccolò con la pubblicazione e presentazione del libro che porta il titolo di questo post. E’ un progetto cominciato oltre un anno fa e che, attraverso la frequentazione dell’Archivio Storico del San Niccolò, ha permesso di selezionare ventuno storie di pazienti che in quell’ospedale sono stati per differenti periodi di tempo. Sono racconti che raccolgono varie tipologie di storie: da quelle banali nella loro crudezza a quelle romanzesche, da quelle che oggi sarebbero oggetto di qualcuna delle trasmissioni sui delitti irrisolti ad altre in cui alla patologia psichiatrica si accoppia il talento artistico. I protagonisti si muovono in epoche diverse che vanno dal 1880 ad un secolo dopo ed oltre fino al limitare della legge Basaglia e delle sue conseguenze.

14 diva-dimenticata

Il libro sarà presentato venerdì prossimo 16 marzo alle 17 e 30 presso il gazebo dell’Orto de’ Pecci nel corso di una serata che, condotta da Duccio Balestracci, vedrà interventi vari all’insegna di una piacevole informalità. Parleranno Andrea Friscelli, l’autore, Marina Berti che ha firmato la post fazione, Riccardo Manganelli autore delle belle illustrazioni che corredano ciascuna delle storie, Bianca Friscelli e Luca Di Giovanni leggeranno brani del libro. Alla fine poi saranno commentate le fotografie che Gigi Lusini ed il gruppo “La bottega dell’immagine” esporranno nel gazebo dedicate al manicomio di Volterra ed alle sue attuali condizioni.

La serata prevede ingresso libero, a seguire una cena per la quale invece sarà necessaria la prenotazione (per costo e menù consultare la pagina Facebook dell’Orto de’ Pecci).

Con la speranza di vedervi numerosi il prossimo venerdì anticipiamo due delle immagini firmate da Riccardo Manganelli: la diva dimenticata e la storia di Adamo.

1 adamo

Voci dal silenzio

Come annunciato qualche giorno fa, ecco la locandina dell’evento di presentazione del libro di Coli e Gigli.

Vi aspettiamo all’Orto de’ Pecci!

locandina voci silenzio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: